Psicologia e o psicoterapia

Dott.ssa Jlenia Frasca
Dott.ssa Frasca Jlenia
Psisologia – Psicoterapia – Ipnosi Clinica
In cosa può essere utile
La relazione di aiuto
L’incontro tra cliente e terapeuta si basa sulla creazione di uno ‘spazio’ di accoglienza, fiducia e ascolto all’interno del quale possano crearsi le basi per la promozione di un percorso di cambiamento e crescita della ‘Persona’, per la riduzione del disagio psicologico in atto e per il raggiungimento di un maggior benessere psicologico e fisico.
In questo senso la salute viene intesa come risultante di componenti biologiche, psicologiche, sociali che interagiscono tra loro e si influenzano reciprocamente.
Allora il sintomo psicologico diventa lo specchio della nostra sofferenza ed è anche la manifestazione della nostra richiesta di aiuto e sostegno.
Aree di intervento
Ambito Relazionale:
· adoloscenza (difficoltà relazionali, dipendenze, disordini alimentari, difficoltà in ambito scolastico e/o lavorativo);
· sostegno alla genitorialità (ambito educativo, comunicativo, familiare);
· relazione di coppia.

Ambito individuale:
Disagio e sofferenza psicologica legati a:
· gestione delle emozioni;
· autostima;
. ansia, attacchi di panico e fobie
. disturbi alimentari
· depressione
· disturbi psicosomatici;
· lutti e perdite affettive;
· malattia ed esperienze traumatiche.

Ambito Formativo:
. gestione delle emozioni nei gruppi di incontro.
. organizzazione corsi di Formazione per genitori.
. insegnamento delle tecniche di Rilassamento (come il Training Autogeno e Meditazione Mindfulness.

IPNOSI CLINICA

Quando può essere utile l’ipnosi?

‘…ad un certo punto qualcosa è cambiato.
Non avevo più paura.
Finalmente mi sono sentita libera’
Cos’è l’ipnosi?
L’ipnosi è uno stato naturale del corpo. Per lo più le persone, normalmente, lo sperimentano tutti i giorni senza rendersene conto.
Non avete mai guidato e improvvisamente vi siete trovati a realizzare che avete fatto un tratto di strada, ma di fatto non avete ‘visto’ quel tragitto?
Quello stato si chiama ipnosi vigile. Ovvero la mente è molto concentrata su un pensiero tanto da esserne assorbita, mentre un’altra parte di voi si occupa perfettamente di guidare. Per cui non c’è persona che non possa andare avanti in ipnosi.
L’ipnosi non è quindi un atto manipolatorio, ma una possibilità che naturalmente il corpo e la mente ci forniscono per sviluppare strategie nuove. Può essere visto come un momento di profonda concentrazione, dove il corpo si può occupare di altro insieme alla mente cosciente, mentre la mente inconscia è disponibile al cambiamento. E’ infatti noto che in ipnosi si è, appunto, più recettivi a modificare idee, concetti, oppure semplicemente ad individuare e recuperare le proprie risorse.
Applicazioni terapeutiche:
L’ipnosi ha svariate applicazioni terapeutiche dovute alla sua enorme flessibilità. In pratica chiunque può sperimentare questo stato e provare un senso di profondo rilassamento. L’applicazione dell’ipnosi, ormai da anni, dopo il lavoro pionieristico di Milton Erickson, è entrata di fatto nella pratica psicoterapeutica e soprattutto nella terapia breve. Anche nel campo della psicoterapia è importante ricordare che lo scopo è ottenere il miglior risultato possibile nel minor tempo possibile.
Il corpo è la sede delle emozioni e quindi anche della mente inconscia, per cui l’ipnosi trova interessanti applicazioni nella risoluzione di moltissime sintomatologie psicosomatiche.
La donna è soggetta, durante tutta la vita, a forti cambiamenti fisici: la prima mestruazione, la gravidanza, il parto, ecc. Con l’ipnosi si può ristrutturare, in modo semplice e rispettoso dell’unicità della persona, il concetto di sé, della propria identità femminile e sessuale. Si può ristrutturare la percezione del dolore, favorendo un parto più naturale possibile e meno traumatico, riducendo enormemente le possibili conseguenze negative come la depressione post-partum.
L’E.M.D.R.
E’ una tecnica di recentissima scoperta ma con straordinari risultati.
L’EMDR ha la finalità di ridurre il livello di stress soggettivo e di rafforzare le cognizioni adattative legate ad un evento traumatico.
La tecnica ha una forte base in continua conferma, tanto che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (O.M.S.) l’ha definita la tecnica preferibile per i disturbi post traumatici da stress (P.T.S.D.).
L’evidenza clinica ha dimostrato gli ottimi successi anche nel trauma prettamente psichico o emotivo.

 

Dott.ssa Rosato Angela Michela
Psicologia Clinica – Psicodiagnostica

Cosa prevede la consulenza psicologica?

La consulenza psicologica prevede alcune fasi utili alla comprensione e alla organizzazione dei contenuti del problema presentato, adattandole alla persona che si rivolge al servizio in base alle sue esigenze.
Il professionista esperto condivide con la persona interessata una “cassetta degli attrezzi” utile alla soluzione delle problematiche, alla attenuazione dei sintomi fisici e al raggiungimento di uno stato di benessere.
L’intervento coinvolge la sfera personale e relazionale in età infantile, adolescenza, adulti e anziani in diversi contesti di vita rivolte alla gestione di:
-Ansia (Attacchi di Panico, Agorafobia, Ansia Generalizzato, Ansia Sociale, Fobie specifiche, Ansia legata alla salute e ipocondria)
-Depressione
-Stress, Traumi e stati emotivi negativi
– Problematiche legate alla Alimentazione
– Lutti
– Autostima

– Problematiche legate alla:
– sfera familiare (divorzi, relazione difficile con i figli, difficoltà relazionali di coppia)
– sfera lavorativa/scolastica e sociale
– salute (personale, nuova diagnosi di un familiare o di persona a cui teniamo)

Inoltre lo psicologo può adoperare strumenti  (psicodiagnosi) come test e interviste strutturate e semi-strutturate per certificazioni e approfondimenti (ad esempio, WAIS-IV, MMPI-2, Test di Millon, SCID ecc.).

Le modalità

A seguito della valutazione iniziale e sulla base di esigenze specifiche i colloqui potrebbero essere individuali o, previo consenso, di coppia/familiari. A seconda dell’esito della valutazione lo psicologo propone l’intervento, lo condivide con la persona interessata oppure la indirizza da colleghi specializzati per il trattamento del disturbo rilevato. Gli interventi sono di natura circoscritta e verranno utilizzate tecniche cognitivo-comportamentali per favorire il completo benessere della persona, seguendo un approccio pratico e concreto, centrato sul presente e che prevede  un coinvolgimento attivo e consapevole della persona.

 

Post Author: askadmin